Museo Internazionale della Maschera

Il Centro Maschere e Strutture Gestuali ha aperto il 30 dicembre 2004 il Museo Europeo della Maschera "Amleto e Donato Sartori" nella settecentesca Villa Trevisan Savioli: un Museo moderno e dinamico che, oltre a mettere in mostra le opere dei Sartori, abilissimi scultori, proiettati nell'ambito e nella ricerca della maschera teatrale ed artistica, ospiterà rassegne di teatro, cinema e video art, seminari internazionali e attività didattiche. Qui vengono documentate la personalità ed i percorsi artistici di Amleto Sartori e di suo figlio Donato. Il primo, scultore e poeta dedicò gli ultimi anni della sua vita alla ricerca dell'origine della maschera dell'arte italiana.
Fonda nel 1979 con Paola Piizzi e Paolo Trombetta, il Centro Maschere e Strutture Gestuali ed avvia una ricerca autonoma che, partendo dalla scultura lo porta ad indagare oltre la maschera approfondendo la tematica della maschera totale e del mascheramento urbano. Sono temi che Sartori e il Centro hanno sperimentato in moltissime capitali europee ed americane, ma anche in Giappone, Russia, Cina e Australia.
Intanto, a partire dagli anni '30, Amleto prima e Donato poi hanno dato vita ad una collezione che comprende, oltre al patrimonio di maschere e sculture create in quasi un secolo di attività artistica, anche una prestigiosa raccolta nata da una scrupolosa ricerca in tutto il mondo. Una parte è dedicata alla etnologia e antropologia: la collezione ripercorre la storia delle civiltà attraverso le maschere dai significati e funzioni rituali e tribali: sono maschere di rito, propiziatorie, evocative provenienti da ogni angolo del mondo, corredate da oggetti, costumi e reperti sacrificali.

 

Un'altra parte di questa eccezionale collezione riguarda il teatro e documenta il rapporto dei Sartori con la drammaturgia da quella di Goldoni, a Pirandello, dal teatro classico a Shakespeare da Molière a Ionesco. Le loro sono opere, maschere e sculture realizzate in diversi materiali: legno, cuoio, calchi in gesso e terracotta, fusioni in bronzo, microfusioni che illustrano due diversi, ma successivi percorsi artistici. Dalla maschera al mascheramento: la più recente tappa della ricerca artistica di Donato Sartori e del Centro Maschere ove vengono superati i limiti della concezione restrittiva della maschera che la vogliono come semplice oggetto da porre sul viso, per coinvolgere aspetti più vasti propri della sua natura di oggetto sociale.

    VIA SAVIOLI (ANG. SAN PIO X) - 35031 - ABANO TERME
    Tel. +39 049 8601642 Fax. +39 049 8610091
    Responsabile/Direttore: Paola Piizzi
    Sito internet: www.sartorimaskmuseum.it
    E-mail: info@sartorimaskmuseum.it
    Tipo edificio:  VILLA VENETA DEL SETTECENTO